Menu Chiudi

Come fare per impermeabilizzare le pareti

impermeabilizzare pareti

Impermeabilizzare una parete è un’operazione da non sottovalutare. Sia che si tratti di una parete in legno o di una in muratura, è molto importante far sì che resista a infiltrazioni date da acqua e umidità, anche più a lungo nel tempo.

Esistono, in commercio, diverse soluzioni pronte all’uso, ma il consiglio è sempre quello di affidarsi a professionisti del settore, in grado di fornire un servizio completo e sicuro, gestito in modo facile, veloce e pulito.

Quando impermeabilizzare una parete?

L’impermeabilizzazione di una parete dovrebbe avvenire all’origine della sua progettazione, magari stendendo una guaina protettiva e idrorepellente sulle superfici. Impermeabilizzare gli spazi a posteriori è certamente possibile, ma se abbiamo la possibilità di farlo in prima istanza sarebbe caldamente consigliato.

Una soluzione per impermeabilizzare le pareti è quella di utilizzare resine isolanti, da iniettare letteralmente all’interno del muro attraverso dei fori a breve distanza tra loro e posti a un’altezza dal terreno di almeno 20 cm. Il foro ottenuto deve essere ovviamente pulito, così da favorire l’inserimento del prodotto idrorepellente.

Impermeabilizzare gli ambienti: perché è importante?

L’impermeabilizzazione degli spazi è fondamentale soprattutto a lungo termine, perché ci consente di isolare gli spazi completamente dall’esterno, anche in presenza di piogge molto forti o di sbalzi climatici particolarmente importanti, come quelli che possono avvenire in pieno inverno.

Le pareti della nostra casa possono e devono proteggerci dall’esterno e per farlo nel modo giusto devono essere rese impermeabili il più possibile, utilizzando prodotti di altissima qualità, magari con l’aiuto di un esperto del settore che sappia consigliarci nel modo giusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *