Menu Chiudi

Pitture e vernici per interno ed esterno: differenze e caratteristiche

pitture e vernici per interno ed esterno

La tinteggiatura delle pareti non è soltanto una questione estetica, ma svolge un ruolo funzionale che migliora le loro performance. Quali sono le caratteristiche di pitture e vernici per interno ed esterno? 

Le pareti interne così come i muri esterni ricoprono un ruolo fondamentale tanto nell’aspetto estetico quanto sotto il punto di vista strutturale. Sì, una mano di pittura rinfresca il muro, dona un senso di pulito e cambia lo stile, ma permette di mantenere integre e funzionali le pareti sia interne che esterne. 

Qual è la differenza tra pittura per interni ed esterni? 

La composizione della pittura per interno ed esterno è la stessa, ma ognuna vanta delle caratteristiche diverse che la rende più o meno adatta alle pareti interne o ai muri esterni. Da un lato la pittura per interni deve essere più resistente ai graffi causati dalla pulizia e dallo sfregamento dei tessuti, deve essere lavabile e deve poter offrire finish ed effetti diversi. In alcuni casi può presentare qualità extra, come per esempio antimuffa o antincendio. Dall’altro lato la pittura per esterni deve essere più resistente agli agenti atmosferici, alla formazione di muffa e allo sbiancamento. 

Le caratteristiche di pitture e vernici per interno ed esterno 

Le vernici per interno e le pitture per esterno hanno caratteristiche differenti che vale la pena conoscere per riuscire a scegliere il prodotto giusto. 

Quale pittura per facciate esterne? Le pitture per esterni devono resistere agli agenti atmosferici per assicurare la conservazione dei muri esterni in buono stato. Tra le soluzioni più gettonate ci sono le vernici a base minerale che aderiscono sfruttando la reazione tra i componenti della vernice e la superficie di destinazione. Solitamente si tratta di un tipo di pittura per esterni anti umidità caratterizzata da permeabilità e resistenza all’umidità e alle infiltrazioni. In alternativa ci sono le pitture a base organica cioè composti da polimeri in grado di aderire alle superfici quando entrano in contatto con la parete semplicemente essiccando.  

Le vernici per interno sono caratterizzate da una base di acqua, resina e pigmenti di colore a cui si vengono aggiunti all’occorrenza degli additivi chimici in grado di conferire altre qualità (es. antimuffa o antincendio). Tra i tipi di vernici per interni più utilizzati ci sono la pittura traspirante (ideale per bagno e cucina perché traspirante e nemica della formazione di umidità), la vernice lavabile (perfetta per ogni ambiente perché resistente a macchie e sporco e anche lavabile) e lo smalto (pensato per uffici, scuole e centri medici perché può essere lavato facilmente e disinfettato). 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *