Menu Chiudi

Vernici per esterni: quali scegliere?

Vernici per esterni

Le vernici da esterno hanno caratteristiche differenti rispetto a quelle da interno, perché devono risultare più durevoli e resistere soprattutto a cambiamenti climatici anche repentini.

Non si può quindi scegliere una vernice per esterni basandosi unicamente su preferenze estetiche. Oltre al gusto deve andare di pari passo anche l’effettiva utilità di un determinato prodotto.

Come fare, quindi, a scegliere la vernice per esterni più adatta alle nostre esigenze? Innanzitutto, in commercio esistono diverse tipologie di vernici: al quarzo, acrilica, elastometrica, isolante, anti-umidità, o traspirante.

Le vernici esterne: acriliche, al quarzo, elastometriche, isolanti

La vernice acrilica è senza dubbio la pittura esterna più venduta e applicata in assoluto. Ha tempi di asciugatura molto brevi, è molto resistente e durevole – anche in condizioni climatiche particolarmente severe – e non perde colore nel tempo.

La vernice al quarzo è forse la migliore vernice per esterni presente in commercio, grazie alle sue microsfere di quarzo che resistono alle intemperie e ai raggi UV. In questo modo, infatti, la vernice al quarzo non perde colore e brillantezza nel tempo e sembrerà sempre come appena applicata.

La vernice elastometrica, infine, aderisce perfettamente alle superfici da lavorare, copre perfettamente anche le pareti più difficili ed è in grado di migliorare sensibilmente l’aspetto di un edificio.

Infine, le vernici per esterni isolanti stanno prendendo piede negli ultimi anni perché in grado di coibentare le abitazioni, rendendole più calde in inverno e più fresche in estate. Sono isolanti, dunque, perché capaci di isolare termicamente le abitazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *